Ally nella tempesta – Le Sette Sorelle #2

Ally nella tempesta - Le Sette Sorelle #2Ally nella tempesta – Le Sette Sorelle #2

Il secondo, meraviglioso capitolo della saga bestseller “Le Sette Sorelle“, un’altra storia piena di passione, segreti e colpi di scena.

Distesa al sole su uno yacht in mezzo all’Egeo, la giovane Ally, velista esperta, sta vivendo uno dei momenti più emozionanti della sua vita: l’intesa professionale con il famoso skipper Theo Falys-Kings si è da poco trasformata in un amore appassionato. Ma la loro felicità viene bruscamente interrotta dalla notizia della morte di Pa’ Salt, il magnate svizzero che ha adottato Ally e le sue cinque sorelle e che ha lasciato a ciascuna una serie di indizi per mettersi sulle tracce del loro passato.

Ally è troppo sconvolta per esaudire la volontà di suo padre; vuole solo abbandonarsi nelle braccia di Theo e ritrovare un po’ di serenità: non sa però quello che sta per succederle, né sa che presto dovrà gettarsi nella lettura del volume lasciatole da Pa’ Salt, la burrascosa storia di Anna Landvik, una cantante d’opera norvegese che nella seconda metà dell’Ottocento divenne la musa del compositore Edvard Grieg. Ed è proprio nella gelida e romantica Norvegia che Ally dovrà scoprire cosa la lega a questa donna misteriosa.

Un nuovo, prezioso tassello per ricostruire l’affascinante enigma delle Sette Sorelle.

Recensione

Secondo capitolo della serie Le Sette Sorelle, Ally nella tempesta mi ha appassionato meno rispetto al primo romanzo. La storia di Ally è più complicato e anche a tratti più noiosa. Il romanzo si apre nuovamente con la morte di Pa’ Salt, l’uomo che ha adottato nel corso degli anni tutte le bambine protagoniste di questa serie. Alla sua morte Ally si trova in mare con l’uomo che ama e per giorni risulta irrintracciabile. Anche a lei vengono lasciate delle coordinate così come a Maia e alle sue sorelle per riscoprire le proprie origini. In un primo momento Ally non è interessata ma un secondo evento tragico la convincerà a cambiare idea. Inizia così il suo viaggio in Norvegia, a Bergen, dove potrà ricostruire un passato e un futuro migliori.

Come dicevo all’inizio ho trovato la storia a tratti noiosa. Non tanto la parte di Ally o di Pip o infine di Star quanto le parti dedicata all’antenata Anna, una cantante norvegese che grazie ad un musicista famoso è stata riconosciuta in gran parte del mondo. Anna è una sempliciotta, viene dalla campagna e la sua ingenuità è vista come una virtù e non come un difetto. Si innamora di Jens Halvorsen, uno spiantato pianista che ama l’alcool e le donne quasi quanto ama la musica.

Riscoprire il passato di Ally è stato emozionante ma la narrazione di Anna non mi ha entusiasmato molto. Ally nella tempesta è più complesso del primo romanzo, ci son tantissimi aspetti completamente diversi tra loro. Le due passioni di Ally, il mare e la musica, si incrociano in un momento insperato della sua vita. Il suo passato preme forte alla porta e lei non può rifiutarsi di farlo entrare nella sua vita.

Be’, mio padre, la cui opinione di solito non considero obiettiva, una volta ha affermato che le donne potrebbero governare il mondo se solo sfruttassero i propri punti di forza e la smettessero di cercare di fare gli uomini. Forse dovresti provarci anche tu.

Le domande in sospeso sono tante, una fra tutte è: Chi è Pa’ Salt in realtà? Ed è davvero morto come dicono? Suppongo lo scopriremo solo leggendo i romanzi che seguiranno.


[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: