Anteprima – Il giardino delle farfalle – Omaggio #11

Il giardino delle farfalleIl giardino delle farfalle

Vicino a un palazzo isolato c’è un bellissimo giardino dove è possibile trovare fiori lussureggianti, alberi che regalano un’ombra gentile e… una collezione di preziose “farfalle”: giovani donne rapite e tatuate in modo da farle assomigliare a dei veri lepidotteri. A guardia di questo posto da brividi c’è il Giardiniere, un uomo brutale e contorto, ossessionato dalla cattura e dalla conservazione dei suoi esemplari unici. Quando il giardino viene scoperto dalla polizia, l’unica sopravvissuta viene messa in salvo e poi interrogata. Gli agenti dell’FBI Victor Hannover e Brandon Eddison hanno il compito di mettere insieme i pezzi di uno dei più complicati rompicapo della loro carriera. La ragazza, conosciuta solo come Maya, è ancora sotto shock e la sua testimonianza è ricca di episodi sconvolgenti al limite del credibile. Torture, ogni forma di crudeltà e privazione sembravano essere all’ordine del giorno in quella serra degli orrori, ma nel racconto della giovane donna, che ha delle ali di farfalla tatuate sulla schiena, non mancano incongruenze e salti temporali… Più Maya va avanti con il suo terrificante racconto, più Victor e Brandon si chiedono chi o cosa la ragazza stia cercando di nascondere…

Recensione

Ciao lettori! Ho ricevuto in anteprima questo nuovo thriller/horror che ho letteralmente divorato. Ho già prenotato la mia copia cartacea e anche se non leggo in lingua ho preso in prestito grazie ad Amazon anche il secondo capitolo (proverò a leggerlo in vacanza).

Benvenuta nel Giardino delle Farfalle.

Da trent’anni un uomo colleziona Farfalle. Rapisce giovani ragazze, le marchia, le stupra e quando raggiungono i ventun anni le uccide. Ma non solo. Le conserva. In teche di vetro e resina, piene di formaldeide per scongiurare la decomposizione. Lui passa e le guarda, le chiama con il loro nome di Farfalle così che nessuno possa dimenticarle.

Ma ora tutte le sue Farfalle sono libere e Maya cerca di raccontare la storia del suo rapimento, avvenuto due anni prima, e di dipanare la matassa di quei trent’anni di rapimenti e scomparse. Il Giardiniere e suo figlio hanno costruito un Giardino invisibile all’esterno e le ragazze rapite devono subire ogni violenza e ogni stupro per anni prima di essere uccise. Avery, il figlio maggiore, è una testa calda e sarà lui che involontariamente porterà alla liberazione delle Farfalle.

E ora tocca a Maya raccontare la sua storia e quella di altre ragazze che ha conosciuto e che se ne sono andate troppo presto ma la sua confessione non convince gli investigatori dell’FBI. Sta nascondendo qualcosa, per proteggere chi o cosa?

Un libro terribile e affascinante allo stesso tempo. Un libro che volevo acquistare dal momento che ci è stato presentato all’Incontro con l’editore a Torino. Un libro che mi ha coinvolta talmente tanto che mi ha fatto prendere il seguito in inglese pur di leggerlo…

Il giardino delle farfalle è un thriller misto a horror. Nessun mostro è presente, non come lo possiamo intendere noi. Il mostro è un uomo che da trent’anni rapisce ragazze bellissime che marchia tatuando sulla schiena le ali di una farfalla. Poi queste ragazze vengono stuprate continuamente e anche se la vita al Giardino non è così terribile come si possa pensare, non passa giorno in cui le vittime non ripetano il loro nome o non vogliano tornare a casa.

La storia di Maya si intreccia a quelle di tutte le altre ragazze. Alle storie delle Farfalle morte e a quelle sopravvissute, a quelle delle adulatrici che oltre ad avere le ali sulle spalle le hanno anche intorno agli occhi… a quell’ultima vittima che ha portato alla loro liberazione. Maya è il nome che il Giardiniere ha dato alla protagonista, nessuna può usare il proprio nome. E a tratti la sua storia sembra così assurda da far credere anche a noi lettori che non è sincera con il suo racconto.

Dot Hutchison ha creato un personaggio ambiguo ma di forte impatto. Una giovane donna coriacea, insensibile, pratica e schietta. Una che non ha paura della morte o dell’abbandono quanto dell’affetto e dell’amore. Affezionarsi a ognuna di quelle ragazze per lei è un nuovo dolore sordo ma non può fare altrimenti. Per due anni saranno la sua famiglia e deve proteggerle ad ogni costo.

I due agenti dell’FBI danno ampio spazio di manovra a Maya, rendendola la protagonista assoluta. Le indagini non prendono mai il sopravvento e la voce narrante che ci accompagna per tutto il romanzo è sempre e solo quello di Maya. Ma davvero sta proteggendo qualcuno? Cosa nasconde?

Quesiti che trovano risposta solo in parte ne Il giardino delle farfalle, motivo per cui mi auguro che la Newton Compton Editori riesca ad acquisire i diritti anche sui capitoli successivi.

#2017readingchallenge


Acquistami: Il giardino delle farfalle

[penci_review]


Ringrazio Federica e tutta la casa editrice Newton Compton Editori per l’omaggio e per avermi dato la possibilità di collaborare con voi.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: