Anteprima – La piccola bottega del tè – Omaggio #19

La piccola bottega del tèLa piccola bottega del tè

Ellie Hall ha un solo desiderio: dimenticare la vita di città e dedicarsi con amore alla piccola bottega del tè di Claverham Castle, per realizzare il suo sogno di bambina. Niente più noiosi calcoli al computer, finalmente: nelle sue giornate ci saranno solo tazze fumanti accompagnate da torte e biscottini, e amabili chiacchiere con i clienti. Tutto questo è però guastato dallo scorbutico Lord Henry, proprietario del castello, contrario ad aprire le porte della propria dimora ai visitatori. Ma Ellie non ha alcuna intenzione di perdere ciò per cui ha tanto lottato e così, cupcake dopo cupcake, con la sua bottega conquista il cuore degli abitanti, e i suoi dolci diventano l’attrattiva principale del posto. Ora tutto quello che manca nella vita di Ellie è un pizzico di romanticismo: sarà forse Joe, lo scontroso amministratore della tenuta, a donarle un po’ di inaspettata dolcezza?

Recensione

La piccola bottega del tè è un romanzo carinissimo, di quelli che ogni tanto servono a staccare la spina da tutto. Con questo romanzo ci immergiamo tra le colline inglesi a caccia di un castello che cerca di sopravvivere nel XXI secolo.

Ed è proprio in questo castello che facciamo la conoscenza del burbero Harry, padrone di casa, Joe, il direttore del castello ed Ellie, l’aspirante gestore o gestrice della sala del tè. Ellie si sente pronta a lasciare il nido, un lavoro noioso nel campo delle assicurazioni e una delusione amorosa alle spalle. Tra un cupcake e una torta al cioccolato e caffè Ellie riuscirà a sollevare il destino della sala da tè?

Un Bambi sotto steroidi risalente all’era glaciale nella sala da tè e ora questo. Il dannato papà di Bambi era chiuso nel suo freezer.

Diciamocelo, il genere deve piacere per poterlo apprezzare davvero. Ma, sì perchè c’è un MA… è stata una piacevolissima parentesi dopo un lungo periodo di thriller, decapitazioni e morti varie. La piccola bottega del tè è un romanzo leggero e divertente, che si legge in pochi giorni e che vi farà sognare tra le mura di un castello medievale in piena regola.

Qualche errore di battitura, refusi, intere parole mancanti non rovinano il piacere della lettura, nonostante tutto. Se volete immergere il naso in una tazza di tè, dentro un castello con un bell’omaccione… dai avete capito, no?

Una bella storia d’amore ma non di quelle melense, un’ambientazione davvero fiabesca… La piccola bottega del tè merita di essere letto!

#2017readingchallenge


Acquistami: La piccola bottega del tè

[penci_review]


Ringrazio Federica e tutta la casa editrice Newton Compton Editori per l’omaggio e per avermi dato la possibilità di collaborare con voi.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: