Anteprima – Una ragazza bugiarda – Omaggio #6

Una ragazza bugiardaUna ragazza bugiarda

Denunciare la propria madre a soli quindici anni può essere straziante. Dopo quella decisione, la vita di Annie è completamente cambiata. Ora ha un nuovo nome, Milly, e vive insieme alla sua nuova famiglia: Mike, la moglie Saskia e la figlia, Phoebe. Adattarsi ai loro ritmi e alle loro abitudini è molto più complicato di quanto avesse pensato. E il pensiero del processo che si avvicina, nel quale sarà chiamata come testimone, non le dà tregua. Mike, che inizialmente aveva richiesto l’affidamento di Milly sperando di poterla aiutare, è sopraffatto dai suoi impegni di psicoterapeuta. Saskia riesce a malapena a gestire la figlia naturale, e non è in grado di occuparsi anche di quella adottiva. Phoebe ha reagito malissimo all’arrivo di Milly: è sempre di malumore, vorrebbe che se ne andasse e, per rivalsa, comincia a maltrattarla, spalleggiata dalle amiche. Milly si sente isolata e in cerca di sostegno. Avrebbe assoluto bisogno di qualcuno che le desse ascolto: ci sono segreti che riguardano i crimini di sua madre, di cui sa molto di più di quanto non abbia confessato. Eppure nessuno sembra disposto a farlo…

Recensione

Milly è arrivata a casa di Mike dopo aver denunciato la madre dell’omicidio di nove bambini. La sua identità deve restare segreta fino al processo e la nuova vita mal si adatta con il turbamento di Milly. Phoebe non le dà tregua insieme alle amiche, Mike è sempre preso dal suo lavoro, Saskia è instabile e la sua unica amica è una ragazzina più piccola di nome Morgan. La data del processo è sempre più vicina, lo stress è troppo e non è sicura di poterlo affrontare tutto da sola. E quando sono a pochi passi l’una dall’altra, madre e figlia, inizia un gioco all’ultimo sangue dove solo una delle due potrà tornare libera.

Ho ricevuto Una ragazza bugiarda in omaggio qualche giorno fa e subito ho iniziato a leggerlo. Non mi ha coinvolta granchè, ho continuato a leggere pagine su pagine nella speranza che prima o poi un colpo di scena avrebbe acceso in me quella curiosità che la trama mi aveva fatto intendere. Dopo quasi duecento pagine ancora aspettavo che succedesse qualcosa che fosse diverso dalle sedute con Mike o dei battibecchi con Pheobe.

Milly è un personaggio ambiguo, è una bugiarda di professione, per anni è stata costretta dalla madre a farlo ma questo non la giustifica per il comportamento che decide di adottare in futuro. Ovviamente ogni piccola rivalsa nei confronti della reginetta Phoebe che fa di tutto per farla esasperare.

La storia di Milly è ambientata a Londra ma potrebbe essere ambientata in qualsiasi posto perchè l’autrice lo accenna solo in alcuni capitoli. In fondo non è importante il luogo ma la storia tragica e macabra che si cela nella vita di Milly. Nota positiva gli ultimi capitoli, il tanto desiderato colpo di scena che volevo è arrivato. Ed è stato dolce e amaro al tempo stesso ma in qualche modo scontato…

Un esordio traballante quello di Una ragazza bugiarda. Bugie e verità, paura ed emozione sono i padroni assoluti del thriller, Milly è solo il canale per portare alla luce una macabra tragedia.

Dove andremo non dovrai mai, mai preoccuparti dei problemi dei grandi.

#2017readingchallenge


Ringrazio Antonella e tutta la casa editrice Newton Compton Editori per l’omaggio e per avermi dato la possibilità di collaborare con voi.

 

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: