Borgo Propizio

Borgo PropizioBorgo Propizio

Quasi tutte le fiabe cominciano con C’era una volta, ma questa è diversa. Questa comincia con C’è una volta… Perché è oggi che Belinda ha intenzione di ripartire e Borgo Propizio, un paese in collina, in un’Italia che può sembrare un po’ fuori dal tempo, le pare il luogo ideale per realizzare il suo sogno: aprire una latteria. Il borgo è decaduto e si dice addirittura che vi aleggi un fantasma… ma che importa!

A eseguire i lavori nel negozio, un tempo bottega di ciabattino, è Ruggero, un volenteroso operaio che potrebbe costruire grattacieli se glieli commissionassero (o fare il poeta se sapesse coniugare i verbi). Le sue giornate sono piene di affanni, tra attempati e tirannici genitori, smarrimenti di piastrelle e ritrovamenti di anelli… Ma c’è anche una grande felicità: l’amore, sbocciato all’improvviso, per Mariolina, che al borgo temeva di invecchiare zitella con la sorella Marietta, maga dell’uncinetto. Un amore che riaccende i pettegolezzi: dalla ciarliera Elvira alla strabica Gemma, non si parla d’altro, mentre in casa di Belinda la onnipresente zia Letizia ordisce piani, ascoltando le eterne canzoni del Gran Musicante. Intanto i lavori nella latteria continuano, generando sorprese nella vita di tutti…

Recensione

Borgo Propizio è una piccola località collinare dove tutti si conoscono e niente può succedere senza che tutto il paesello lo sappia. Anzi, vi dirò di più. Le comari sono a conoscenza dei fatti ancor prima che accadano! Ma a parte questo… quella che vi voglio raccontare è una storia.

Una storia di un fantasma e di una parure di gioielli scomparsi. Una storia di amicizia, amore, gelosia e ritorni inaspettati. E’ la storia della giovane Belinda, così amante del latte che vuole aprire una latteria proprio a Borgo Propizio. La storia di Mariolina e Marietta, rispettivamente 46 e 45 anni nate Maria Viola e Maria Dalia. La storia di Ruggero, di Cesare, di Claudia e della zia Letizia. E anche la storia di Ornella, scappata da un marito violento.

E Borgo Propizio, metafora dell’amore, delle paure, dei fantasmi, dei tesori nascosti e non che tutti possiedono, metafora della vita stessa, continuò a raccontare la storia di ognuno.

Belinda ha 26 anni e ama il latte. Lo beve a qualsiasi ora del giorno, lo usa per le sue ricette e ha una laurea che ha a che vedere con l’alimento. Insomma, per Belinda il latte non ha segreti. Al contrario delle quattro mura dove questa latteria dovrebbe sorgere, che di segreti ne è piena. Ed è l’operaio Ruggero a scoprirli. Una mappa e un anello di inestimabile valore sono i segreti custoditi dal fantasma di Castelluccio. Uscendo dal negozio investe Mariolina di cui si innamora perdutamente e così lei di lui.

Da qua in avanti le storie iniziano a mescolarsi e a fondersi l’una con l’altra, in un susseguirsi di esilaranti equivoci che per fortuna terminano sempre con un sorriso da parte di chi vien coinvolto. L’amore è il sentimento che traspare in ogni pagina, l’amore tra Ruggero e Mariolina, l’amore/invidia da parte di Marietta, quello di Cesare e Claudia…

Vedrai, Belinda, com’è difficile amare. L’amore sembra facile, e invece sapessi com’è facile sbagliare. Ami come meglio puoi una persona, ma non riesci ad amarla nel modo in cui lei vuole.

Belinda è sicuramente il personaggio che mi è più affine, seguita a ruota da Claudia. La prima per la passione sfrenata che nutre dei confronti del latte e la seconda per essere una divoratrice di libri.

Bulimica di libri, leggeva ogni attimo possibile, in qualunque angolo fosse. Trovava che i libri offrissero una sponda all’esistenza, che servissero a ridefinire gli orizzonti, tutti senza distinzione.

Leggere Borgo Propizio è stata una bellissima sorpresa. Non solo perchè ancora una volta mi son ricreduta sulle doti delle autrici italiane ma anche perchè ho passato il tempo della lettura a ridere delle scene che Loredana Limone ci ha presentato. Scene che hanno del surreale ma che non si discostano troppo dalla realtà dei piccoli paesi.

#2017readingchallenge


Acquistami: Borgo Propizio

[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: