Ci vediamo un giorno di questi

Ci vediamo un giorno di questiCi vediamo un giorno di questi

A volte per far nascere un’amicizia senza fine basta un biscotto condiviso nel cortile della scuola. Così è stato per Ludovica e Caterina, che da quel giorno sono diventate come sorelle. Sorelle che non potrebbero essere più diverse l’una dall’altra. Caterina è un vulcano di energia, non conosce cosa sia la paura. Per Ludovica la paura è una parola tatuata a fuoco nella sua vita e sul suo cuore. Nessuno spazio per il rischio, solo scelte sempre uguali. Anno dopo anno, mentre Caterina trascina Ludovica alle feste, lei cerca di introdurre un po’ di responsabilità nei giorni dell’amica dominati dal caos. Un’equazione perfetta. Un’unione senza ombre dall’infanzia alla maturità, attraverso l’adolescenza, fino a giungere a quel punto della vita in cui Ludovica si rende conto che la sua vita è impacchettata e precisa come un trolley della Ryanair, per evitare sorprese al check-in, un muro costruito meticolosamente che la protegge dagli urti della vita: lavoro in banca, fidanzato storico, niente figli, nel tentativo di arginare le onde. Eppure non esiste un muro così alto da proteggerci dalle curve del destino. Dalla vita che a volte fortifica, distrugge, cambia. E, inaspettatamente, travolge. Dopo un’esistenza passata da Ludovica a vivere della luce emanata dalla vitalità di Caterina, ora è quest’ultima che ha bisogno di lei. Ora è Caterina a chiederle il regalo più grande. Quello di slacciare le funi che saldano la barca al porto e lasciarsi andare al mare aperto, dove tutto è pericoloso, inatteso, imprevisto. Ma inevitabilmente sorprendente.

Recensione

Passiamo la vita a dire che dovremmo essere più generosi e altruisti verso il prossimo e poi o non abbiamo tempo o non abbiamo soldi, e allora tanto vale dire che non ce ne frega niente di nessuno a parte noi stessi, perché, per noi stessi, il tempo e i soldi li troviamo sempre.

Due amiche inseparabili, due sorelle. Ma anche due personalità e due vite completamente diverse. Ludovica è quella razionale, con la testa sulle spalle, quella monotona. Caterina è quella creativa, che vive con la testa tra le nuvole e che cambia idea venti volte al giorno. Tra loro, Gab, unico punto fermo. Gab è il figlio di Cate, a cui Ludo dedica una parte della sua vita per fargli da zia acquisita di diritto. Le vite delle due amiche però sono tutt’altro che rose e fiori e il destino le metterà a dura prova.

Mai mettere al mondo creature per paura di qualcosa o di qualcuno e condannarle all’infelicità per egoismo.

Per il primo 30% odierete Ludo, la compatirete e la vorrete prendere a sberle nella speranza di farla rinsavire. Poi andrà anche peggio ma l’amicizia di Ludo e Cate diventa parte di voi, anche voi vorrete un’amica come loro due per potervi rialzare quando cadrete, per farvi ridere quando sarete tristi…

Non posso negare che Ci vediamo un giorno di questi mi abbia sconvolta. Ho iniziato la lettura con un po’ di scetticismo ma fin da subito la storia mi ha coinvolta e inaspettatamente mi sono affezionata alle loro vite con tutto quello che comporta. L’amore è amore in ogni sua forma e l’amore che lega queste due amiche è un sentimento forte, che permette loro di superare ogni ostacolo. O quasi.

C’è sempre bisogno di una disgrazia perché la gente capisca com’è tutto fragile e decida di mostrare quello che prova per gli altri.

Al mio primo approccio con Federica Bosco, con Tutto quello che siamo, ero rimasta soddisfatta a metà. Con Ci vediamo un giorno di questi invece mi ha conquistata! Se nella prima parte ho fatto fatica a comprendere Ludovica, superato lo scoglio è stato impossibile smettere di leggere fino a che non ho letto i ringraziamenti. Tutto è successo nell’arco di un paio di ore e tutto per farvi capire che anche se la storia affronta temi importanti, Federica lo fa con uno stile che non risulta mai pesante.

Era incredibile e commovente come, nel protocollo dell’amore, in caso di necessità fosse previsto di “rompere il vetro” delle abitudini per far fronte comune.

#2017readingchallenge


Acquistami: Ci vediamo un giorno di questi

[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: