Cose da salvare in caso di incendio

Cose da salvare in caso di incendio - Haley TannerCose da salvare in caso di incendio

Vaclav ha dieci anni e un sogno: diventare un mago famoso in tutto il mondo. Ma il sogno più grande è fare di Lena, una compagna di scuola molto speciale, la sua incantevole assistente. Nasce così, all’insegna della magia, l’amicizia che cambierà la vita dei due ragazzini.  Vaclav vive con i genitori, ebrei russi emigrati nella terra delle grandi opportunità, in un modesto appartamento di Brooklyn dove il borsc ha impregnato del suo odore ogni cosa. Stesse origini ha Lena, che non ha i genitori, abita con una giovane zia sbandata e passa molto tempo da sola. Si esprime soprattutto con le emozioni, perché l’inglese non è la sua lingua madre e spesso non trova le parole giuste. Ma ci pensa Vaclav ogni volta a regalargliele, aiutandola a leggere il mondo quando per lei diventa indecifrabile. Un giorno la madre di Vaclav scopre un segreto sconvolgente sulla piccola Lena. E da quel giorno la bambina sparisce, come per effetto di un numero di magia. Cosa le è successo? Chi si occuperà di lei? Chi la proteggerà? Per sette anni Vaclav, ogni sera, addormentandosi, si porrà queste domande. Finché la sera del diciassettesimo compleanno di Lena riceverà una telefonata che gli rivelerà ogni cosa e cambierà per sempre la sua vita…

Titolo originale del romanzo è Vaclav e Lena, come si sia arrivati a Cose da salvare in caso di incendio non si sa. Il titolo evoca una grande storia, è di sicuro impatto. Al contrario del contenuto. E’ già la seconda volta che mi tocca prendere una cantonata a causa della copertina. La prima la trovate qua.

La storia è raccontata per la prima metà da due bambini di 9 anni, Vaclav e Lena. Entrambi sono emigrati dalla Russia molto piccoli, il loro inglese è traballante e frequentano la lezione di inglese per stranieri. Apparentemente si potrebbe dire che non potrebbero essere più diversi eppure così simili. Vaclav vuol diventare un grande mago e Lena sarà la sua incantevole assistente perchè, si sa, non c’è mago senza la sua assistente! Le giornate seguono la stessa routine, scuola compiti e prove per lo spettacolo di magia; fin quando un giorno Lena scompare misteriosamente e Vaclav si ritroverà solo senza la sua assistente o meglio senza la sua cosa da salvare in caso di incendio. Da qui il titolo. Passano molti anni in cui Vaclav e Lena non si sentono finchè Lena non lo contatta il giorno del suo diciassettesimo compleanno.

Non so inquadrare questo romanzo. Innanzitutto ho trovato snervante la scrittura in quello che doveva essere il racconto di due bambini. E’ stato faticoso, ho faticato ad adattarmi e non sono riuscita ad apprezzarlo. La copertina mi ha nuovamente tratto in inganno così come il titolo e le mie aspettative che erano alte sono state demolite. Ho apprezzato il personaggio di Vaclav bambino, con i suoi sogni e la sua curiosità tipica dei bambini dei 9 anni. Lena l’ho trovata patetica, E’ brutto da dire, soprattutto leggendo la sua storia ma la sua pigrizia nell’imparare l’inglese o nel fare i compiti… mi ha annoiata! Per non parlare di Rasia. Tredici anni in America e ancora parla un inglese bislacco…Ci ho messo tantissimo a leggere questo libro, ho tirato avanti fino alla fine per mera curiosità.

2 stelle

#2016bingoreadingchallenge

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: