Hyperversum Ultimate

Hyperversum UltimateHyperversum Ultimate

Torna il mondo di Hyperversum, una saga di successo che ha superato le 200.000 copie.

Phoenix, Arizona, futuro prossimo. Alex ha deciso: tornerà nel medioevo da Marc, che ora è il primo cavaliere di Luigi IX. Nulla può farla rinunciare al suo amore per lui, nemmeno l’ira di suo padre Daniel e il dolore per il distacco dalla famiglia.
Châtel-Argent, Francia nord-orientale, XIII secolo. Mentre al castello fervono i festeggiamenti per il matrimonio di Michel de Ponthieu, Marc e Alex si ritrovano e decidono di sposarsi, ma Ian impone loro di attendere almeno sei mesi, per conoscersi meglio. Durante i due anni di distacco, Marc è cambiato, è diventato un uomo di corte e un campione di guerra, sicuro di sé, quasi arrogante. Alex a volte fatica a riconoscerlo, è smarrita e sempre più spesso finisce per confidarsi con il giovane Richard, che ha una sensibilità più affine alla sua. E le cose si complicano quando Luigi IX affida a Marc una missione delicata, sulla quale grava l’ombra di una nuova guerra: a Dunkerque è stato ucciso un templare e occorre investigare per trovare gli assassini…

Recensione

Un anno dopo Hyperversum: Next arriva in libreria Hyperversum Ultimate. Finalmente riesco ad averlo sul mio Kindle e… ci metto due settimane a leggerlo! Sì, il tempo è stato poco ma anche la storia non è stata esattamente quel che mi aspettavo.

Sono passati due anni quando Alex torna ad usare l’ultima versione di Hyperversum. Finalmente potrà incontrare di nuovo il suo amato Marc, ormai diventato primo cavaliere del re ed erede di Châtel-Argent. Il ritorno di Alex però porta tutta la corte a parlare di questa dama sconosciuta, figlia del famoso Daniel Freeland. Vuole sposare Marc ma nè Ian nè Daniel son contenti di questa scelta. Vivere nel Medioevo è tutto fuorchè semplice e le convinzioni di Alex, cresciuta in un mondo moderno, la metteranno nei guai più di una volta.

Il primo 30% del romanzo di Cecilia Randall è stato faticoso. Non mi riusciva a coinvolgere come era successo con gli altri quattro precedenti e mi sentivo poco motivata a continuarne la lettura. Arrivata circa al 50%, con l’entrata in scena del mio nuovo eroe preferito, Richard, ho proseguito la lettura come un treno. Le gag tra Alex e Richard e poi tra Richard e Marc sono a dir poco esilaranti. Alex con questo suo anacronismo cronico, Marc con le sue stupide convenzioni e Richard nel mezzo, diviso tra ardore e senso del dovere. Richard e Marc mi hanno ricordato i giovani Daniel e Ian, i loro battibecchi e le loro battaglie. Ho temuto per Richard e ho riso tantissimo allo sbarco in Inghilterra dall’ormai adulto Beau.

Il ritmo del romanzo è inizialmente lento ma si riprende verso la metà e anche alla grande. Il mio nuovo eroe è Richard, erede di Dunchester e amico fidatissimo di Marc. E niente, mi sono innamorata!

Continuo ad adorare questo viaggiare dai tempi moderni al Medioevo attraverso un videogioco, trovarsi un momento prima sul divano e un attimo dopo essere una dama nel XIII secolo tra templari e cavalieri… quello che non mi è piaciuto sono proprio i protagonisti. Marc e Alex si comportano come due bambini, si fanno i dispetti tra loro, si nascondono le cose. Se Marc dice ad Alex di non fare qualcosa, lei ovviamente la fa. E viceversa!

Tirando le somme, leggetelo! Se non avete ancora iniziato a farlo, peggio per voi! Se invece avete già iniziato, leggete leggete e ancora leggete fino ad arrivare a questo nuovo capitolo che, mi auguro, lascia un finale decisamente aperto. Aspettiamo un nuovo romanzo per seguire le vicende dei nostri eroi!

#2017readingchallenge


Acquistami: Hyperversum Ultimate

[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: