Il libro proibito. Il figlio di Ramses #2

Il libro proibitoIl libro proibito. Il figlio di Ramses #2

La missione di Setna è chiara: raggiungere Pi-Ramses, la magnifica «città turchese», e chiedere al padre, il faraone Ramses, di aprire la tomba maledetta e di far così luce sul mistero della scomparsa del vaso sigillato che contiene il segreto di Osiride, capace di distruggere ogni cosa e di avvelenare il fuoco, l’aria, l’acqua e la terra. Il viaggio del giovane scriba è tuttavia costellato di ostacoli e di trappole e segnato da un altro, ancor più inquietante, mistero: la sparizione del Libro di Thot, le cui formule arcane sono così sconvolgenti da dare, a chi le conosce, un dominio assoluto sulla vita e sulla morte. In più, una volta giunto a Pi-Ramses, Setna si ritroverà assediato da minacce e pericoli, contro i quali anche la sua profonda saggezza e i suoi straordinari poteri rischiano di essere inutili: perché Ramses si rifiuta di aiutarlo? Cosa vuole davvero il ladro del Libro di Toth? Come opporsi al Male che sembra stringere in una morsa l’intera corte del faraone? A poco a poco, Setna si renderà conto che c’è una sola persona in grado di rispondere a queste domande: la sacerdotessa Sekhet, la sua fidanzata. Ma prima deve trovarla, perché Sekhet, in costante pericolo di morte, è dovuta fuggire lontano da lui…

Recensione

Con La tomba maledetta abbiamo lasciato Setna e Sekhet costretti a fuggire per adempiere alla loro missione per garantire la pace in Egitto. E li ritroviamo esattamente nello stesso punto di allora, costretti a fuggire da Keku che vuole governare l’Egitto utilizzando il temibile vaso di Osiride.

Al contrario de La tomba maledetta però Il libro proibito non ha la stessa scorrevolezza del primo capitolo. I personaggi sono scollegati tra loro e la storia non procede fluida come avrei voluto. Le vite di Setna, Ramesse, Sekhet e Keku si svolgono in luoghi differenti ma nello stesso lasso di tempo.

La cover però merita, non c’è che dire. L’ambientazione è sempre impeccabile, le dinamiche dell’Antico Egitto riescono ancora ad ammaliarmi ed incantarmi come la prima volta. Il finale non mi ha soddisfatta a pieno, un finale troppo aperto e che non mi dà sensazioni stimolanti. Lo stile è ancora una volta accattivante ma privo di quello charme che lo caratterizza.

Continuerò sicuramente la lettura della serie Il figlio di Ramses che comprende ancora due volumi.

#2017readingchallenge


Acquistami: Il libro proibito

[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: