Il mio SalTo 2017 – Parte I

SalToIl mio SalTo 2017

Ciao lettoriiiiiiiiiii! Sono tornata, sono tornata, sono tornata! E sono qua per raccontare anche a voi tuuuutto quello che mi è successo, chi ho incontrato, le mie entrate ad effetto, gli autori che ho stalkerato, la bella compagnia che ho avuto, ecc… Vi anticipo che tutto quello che vi racconterò porterà a voi qualche regalo e qualche altra bella sorpresa! Ma basta parlare, passiamo al resoconto del mio SalTo 2017!

Venerdì 19 maggio

La mia sveglia è suonata presto presto e per poco non perdevo anche il passaggio in macchina. Trolley-munita parto alla volta di SalTo piena di speranza e gioia. Gioia durata giusto il tragitto casa-dintorni Lingotto.  Nel mio trolley Destiny, omaggio della CE e i tre libri di Matteo Strukul. Dopo averlo cercato e ricercato per tutto Tempo di Libri ed essermi scarrozzata la trilogia medicea il minimo era placcarlo e farmeli autografare.

Il primo intoppo si verifica al momento dell’acquisizione del biglietto. Avendo il pass stampa avrei dovuto avere l’accesso gratis e la tipa voleva farmi pagare 12 euro! Già il nervoso stava salendo ma io che sono una donnina caparbia alla fine l’ho spuntata io! Finalmente entro! E inizio a girare tra gli stand, alla ricerca di Strukul e comprando i primi due libri! La moglie del califfo l’ho letto qualche settimana fa ma non ero riuscita a trovare la nuova edizione così ne ho approfittato! Il prossimo passo sarà comprare anche La rosa del califfo ma in questo SalTo e a Tempo di Libri ho speso davvero troppo per i miei canoni! Almeno per un mese non compro più niente… sì, credici. Di nuovo!

Finalmente avvisto Matteo Strukul, lo placco e mi faccio firmare i miei libri più… un libro acquistato appositamente per un prossimo GA! Felice come una bimba con il suo nuovo giocattolo, ad una settimana di distanza ancora guardo queste dediche e mi sento fortunata. Fortunata perchè ho incontrato uno dei miei autori preferiti quando non ci speravo più e non mi importa se abbia pensato che fossi una pazza squinternata… quello che amo di queste persone è che firmano autografi e fanno foto sempre con molto piacere! Quindi grazie grazie grazie!

Ma la mia giornata di venerdì ancora non è terminata. C’era ancora l’incontro più importante per me, quello con Riccardo Bruni. Alle 13 avrei dovuto intervistarlo, un’ansia pazzesca, la tremarella e le 13 che sembravano così lontane… Vi consiglio di visitare la pagina Raccontri Crestati e leggere i racconti in 500 caratteri scritti da Riccardo Boccardi. Per chi come me non ha il dono della sintesi questi racconti sono l’esempio che anche in soli 500 miseri caratteri può nascere una storia…

Sono le 13

E io ancora non sono pronta! In realtà non ha avuto molto importanza, Riccardo è stato un perfetto padrone di casa e mi ha accompagnata “per mano” durante tutta l’intervista. Intervista che andrà online nei prossimi giorni e successivamente daremo casa a tre copie de La stagione del biancospino. Sì avete capito bene, un altro GA per voi!

E lo faremo anche con una mascotte d’onore! Il gatto rosso si è gentilmente offerto volontario per presiedere nella giuria per l’assegnazione delle tre copie in regalo, autografate da Riccardo Bruni.

Ma la mia visita a SalTO non è mica finita qui! Prossimamente su questi schermi anche la seconda parte del mio SalTo2017!

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: