Il terzo relitto

Il terzo relittoIl terzo relitto

Isabella De Clio è una giovane archeologa siciliana. Bella e preparatissima, nasconde un segreto: è cleptomane e sente continuamente il bisogno di rubare oggetti che rappresentano per lei ricordi. Decisa a rimettere ordine nella sua vita, a guarire dal suo disturbo, a creare un rapporto d’amore duraturo con l’affascinante Ottavio, durante una ricerca trova un documento inedito. È la copia di un manoscritto perduto, proveniente da El Zahra, in Tunisia, scritto nel terzo secolo avanti Cristo. Nel testo l’anonimo autore racconta una nuova versione della battaglia delle Lipari, combattuta da Cornelio Scipione nel 260 a.C., nel corso della Prima guerra punica, e descrive tre relitti affondati misteriosamente nelle acque delle Eolie per difendere un prezioso carico. Isabella, incuriosita, cerca cosa sia stato già riportato in luce e trova che due delle imbarcazioni romane sono state ritrovate, anni prima, da un noto ricercatore, esperto in immersioni, Paul Anderson, e dal suo collega Luca Tridente. Ma nulla si sa del carico delle navi.  Che il manoscritto non sia affidabile? Che il tempo e il mare abbiano distrutto tutto? Mentre la giovane è intenta a ricostruire le dinamiche storiche, un’altra verità torna a galla: durante la campagna di recupero dei relitti, una sub esperta, Carla Sollini, ha perso la vita in circostanze misteriose. Ed ecco che quella che è iniziata come una ricerca da tavolino, si trasforma per lei in una vera avventura, piena di insidie e pericoli, che la metterà a contatto con uomini privi di scrupoli e la porterà nel mare delle Eolie alla ricerca del terzo relitto e dell’assassino di Carla.

Recensione

Sicilia, Lipari, Vulcano… ah le Eolie! Cosa mi dite se vi dicessi che non ci sono mai stata? Sono proprio una brutta persona…

Ma grazie a Il terzo relitto e a Barbara Bellomo è come se ci fossi stata. La nuova avventura di Isabella si svolge interamente sul mare alla ricerca di un relitto dell’antica Roma che sembrava fosse andato perduto. La mia cleptomane preferita è da qualche anno ad Avola quando si imbatte in un antica epigrafe dove si narra di tre navi salvate dal conflitto contro i Cartaginesi ma di cui non si è più saputo nulla. Mentre individua l’ipotetica ubicazione del relitto inizia ad uscire con Ottavio, giovane e affascinante avvocato. Combattuta dall’attrazione per Anderson, responsabile degli scavi subacquei, Ottavio e il ricordo di Mauro Caccia finirà per ficcarsi nei guai, di nuovo!

Questo nuovo romanzo non so bene come recensirlo. Per il primo quarto non riuscivo a collegare personaggi e scene, poi tutto è diventato fluido e arrivare all’ultimo capitolo è stato un attimo. Sorrisi ad occhi luccicanti al sentir nominare Mauro Caccia un po’ come Isabella che ancora lo sogna e sogna quello che sarebbe potuto essere.

Il terzo relitto riporta alla luce la battaglia di Lipari, con il suo eroe romano, con due tragiche morti e i tesori sepolti. Ma oltre alla scoperta del relitto altre verità devono essere celate, verità che potrebbero costare la vita alla nostra Isabella.

Isabella, che io adoro. Adoro per le sue imperfezioni anche se è descritta da Barbara come una gnocca da paura. Bella ma non perfetta, la sua malattia le creerà qualche problema e io non nego di essermi fatta due risate. E che dire degli incantevoli scorci siciliani?

Come sarebbe bello dare un significato a tutto quello che si fa. Sapere che alla fine rimarrà qualcosa di noi e che il passaggio di ogni singolo essere su questa Terra non è mai vano.

I personaggi maschili son quelli che mi son piaciuti meno, nessuno escluso. Ognuno di loro nasconde troppi segreti e nessuno è riuscito a piacermi davvero. Solo alla fine, sentendo la storia raccontata da Anderson, mi è risultato un pelo più simpatico.

Ancora una volta Isabella mi ha rapita, mi ha portato in luoghi che non ho visitato e mi ha fatto conoscere ancora una volta un personaggio che non conoscevo ma di cui vorrei approfondire… ancora questa seconda opera di Barbara Bellomo è una bomba. Se non avete ancora letto La ladra di ricordi non perdete occasione per farlo.

Voglio credere che nella vita si lasci sempre qualcosa e che nessuno sia vissuto invano. Mi piace resuscitare chi come noi ha vissuto, creduto, gioito e sofferto e ora non c’è più.

#2017readingchallenge


Acquistami: Il terzo relitto

[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: