La Congiura – Omaggio #13

La CongiuraLa Congiura

Mentre gli aristocratici romani si rilassano nel lussuoso centro termale, fra laute cene e bagni rigeneranti, una liberta di nome Epicari prende parte attiva alla congiura ordita contro Nerone. Pronta e determinata, sorprende tutti incitando all’azione attraverso un discorso di grande efficacia ed esponendosi in prima persona per coinvolgere quante più forze possibile. Ma un inatteso colpo di scena rischia di compromettere il piano: un omicidio atroce e misterioso sconvolgerà gli animi dei congiurati, svelando il doppio volto di alcuni tra coloro che partecipano all’impresa. Personaggi ambiziosi e avidi di potere, nobili meschini e indolenti. Eppure tra di loro ci sono anche figure capaci di gesti disinteressati e coerenti. Mentre si tesse la trama contro un imperatore colpevole di atti crudeli e azioni scellerate, Epicari dovrà fare i conti col suo passato e con il suo primo amore, conoscerà la paura e il tradimento, ma non rinuncerà mai a lottare con tutta se stessa per la libertà. Per la propria e per quella di Roma.

Recensione

La Congiura è un libro intenso che va letto con tutta l’attenzione possibile. Motivo per cui arrivata la prima volta al 25% son tornata indietro e l’ho ripreso da capo. Tanti nomi e tante storie che richiedono una maggiore concentrazione da parte del lettore, anche se la storia più importante è quella dedicata a Epicari, una liberta che ha lottato contro il potere di Nerone.

Non conoscevo la figura di Epicari nè il fatto che fosse realmente esistita nè che avesse davvero complottato per uccidere l’imperatore Nerone. La sua storia è intessuta nelle pagine de La Congiura scritto da Federica Introna edito da Newton Compton Editori.

Solo la ragione dona la libertà, se le passioni l’ammorbano, l’anima è sottomessa

E’ il 65 a.C. e durante una delle tante cene dell’aristocrazia Epicari prende la parola per raccontare loro il disagio e il dolore che Nerone porta a Roma e tra i romani. Urge prendere in mano la situazione e l’unica soluzione è quella di uccidere l’imperatore. Quella stessa sera però il padrone di casa viene ucciso e tutto il piano per uccidere Nerone inizia a vacillare.

La storia di Epicari è una storia intensa e dolorosa. Il tradimento da parte di coloro che crede amici, il dolore della morte degli amici e la tenacia con cui vuole portare avanti l’omicidio di Nerone. Nemmeno la prigione riesce a piegare questa donna e noi ne veniamo a conoscenza grazie al racconto di Marco Anneo Mela, l’uomo che ama.

Ho trovato difficile la lettura solo per quel che riguarda i tantissimi nomi coinvolti ne La Congiura. Fatta eccezione per Nerone, Poppea e Agrippina ho fatto fatica a capire chi facesse cosa e perchè. Ma questo non appesantisce la storia, anzi la rende più reale.

Epicari è una donna di grande bellezza, è una liberta e una tessitrice di grande valore. Ma dentro di sè cova quel senso di ingiustizia di cui si fa carico fino alla fine. Il suo ruolo nella storia a questo punto acquista un valore immenso anche se non ricordo di averla mai sentita menzionare sui libri di scuola…

Se amate la Storia non potete perdervi anche questo stralcio di storia romana. Ma anche se non l’amate sarà Epicari a farvene innamorare con la sua tenacia e con il suo coraggio.

#2017readingchallenge


Acquistami: La Congiura

[penci_review]


Ringrazio Federica e tutta la casa editrice Newton Compton Editori per l’omaggio e per avermi dato la possibilità di collaborare con voi.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: