La fidanzata

La fidanzataLa fidanzata

Lei ama tuo figlio. Lei vuole la tua vita
Laura sa di essere una madre iperprotettiva e – in fondo – gelosa di suo figlio Daniel, un brillante neolaureato dal futuro luminoso. Così, quando Daniel le presenta la sua nuova fidanzata, Cherry, lei si impone di essere gentile e addirittura invita la ragazza per qualche giorno di vacanza nella villa di famiglia a Saint Tropez. Ma tutti i suoi buoni propositi vanno in frantumi quando scopre che Cherry si fa riempire di regali e, soprattutto, ha mentito a Daniel riguardo al suo passato e al suo lavoro. E poi c’è sempre quella sgradevolissima sensazione che Cherry nasconda un lato oscuro e che stia tramando per metterla in cattiva luce col figlio. No, Laura non può rimanere a guardare mentre una spregiudicata arrampicatrice sociale cerca di rubarle Daniel. Deve agire. Ma sta per commettere un errore imperdonabile…

Cherry odia la sua vita. E adesso, finalmente, ha la possibilità di riscattare tutte le umiliazioni subite in passato grazie all’amore di Daniel. Un ragazzo ricco, bello, generoso. Peccato che tra lei e la felicità ci sia ancora un ultimo ostacolo: l’invadente, onnipresente Laura. Cherry è convinta che, dietro un’apparenza di sorrisi e buone maniere, Laura la disprezzi e sia disposta a tutto pur di tenerla lontana da Daniel. E allora l’unica soluzione è screditarla, farla apparire come una madre paranoica e pericolosa agli occhi del suo stesso figlio. Sì, sarà proprio Daniel l’alleato più prezioso per rendere l’esistenza di Laura un inferno. E per conquistarsi così la vita da favola che lei ha sempre sognato…

Recensione

I Cavendish sono una famiglia ricca e Daniel, l’unico figlio in vita, è un promettente chirurgo. Cherry invece è nata povera ma sogna i soldi, di essere ricca e dover così smettere di arrancare per arrivare a fine mese. Quando incontra Daniel per lei è come aver incontrato la gallina dalle uova d’oro e nemmeno una madre possessiva come Laura potrà farla desistere dal suo intento.

La fidanzata è il romanzo d’esordio di Michelle Frances e per quel che mi riguarda potrebbe essere anche l’ultimo. Man mano che proseguivo la lettura continuavo a farmi una domanda: ma che problemi hanno queste due?

Da una parte Laura, frustrata e sola. Daniel è la sua ragione di vita e la sua possessività la porterà a prendere decisioni davvero assurde e discutibili. Cherry è un’opportunista, un’arrampicatrice sociale senza scrupoli e della peggior specie. E vogliamo parlare di quanto sia noiosa e bugiarda?

Il rapporto tra suocera e nuora non decolla nemmeno per un secondo, troppo prese dal tenere Daniel solo per se stesse. E Daniel, vogliamo lasciarlo indietro? Un giovane uomo con il prosciutto sugli occhi, che nega anche l’evidenza, che si fida ciecamente della prima sconosciuta incontrata per strada, che non si fa due domande quando scopre le sue bugie. E’ questa la fidanzata che vuole?

Ma non sono solo i personaggi ad avermi annoiata a morte. Quelle scaramucce tra suocera e nuora dovrebbero dare un senso ad un thriller? No perchè io non ho visto morti, indagini o chissà che altro. Che Cherry sia una psicopatica lo si capisce fin da subito, quando senza mezzi termini decide che deve sposare Daniel perchè è ricco. E ha intenzione di fare qualsiasi, e sottolineo qualsiasi, cosa per averlo. E pensare che ce l’aveva quasi fatta!

Gli unici personaggi per cui spenderei due parole in più sono Howard e Wendy. Il primo perchè non nasconde il suo disappunto nei confronti della moglie, il suo disinteresse e il suo disprezzo. Wendy perchè è umile, nella sua condizione. Lavora sodo, non si aspetta che nessuno le regali nulla e ha dato tutto a quell’ingrata della figlia. Una figlia del genere non si merita una madre come Wendy.

Ma come si dice, tutto è bene quel che finisce bene. In questo caso, tutto è bene quel che finisce.

#2017readingchallenge


Acquistami: La fidanzata

[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: