L’amore quando c’era

L'amore quando c'eraL’amore quando c’era

Uno dei casi della vita, un momento triste, diventa l’occasione forse a lungo cercata per ricucire un filo che si era spezzato: Amanda, che ha amato perdutamente Tommaso e lo ha lasciato senza spiegazioni da dodici anni, scrive una mail di condoglianze che è anche un messaggio nella bottiglia – come stai, dove sei, chi sei diventato? E, soprattutto: l’hai trovata, tu, mio antico grande amore, la Ricetta per la Felicità? Tommaso risponde, prima cauto, poi incapace di resistere alla voce di un passato bruciante che si fa viva e presente domanda. Tommaso è sposato, ha due splendidi bimbi e un equilibrio che pare felicità. Amanda no, lei vive sola e alla perpetua ricerca di una compiutezza senza rimpianti: quell’alchimia misteriosa che solo gli altri, accanto a noi, sembrano trovare, ma che a noi è quasi sempre preclusa. Ai suoi alunni di scuola Amanda affida un tema sulla felicità, e le risposte sono tanto semplici e autentiche da lasciarla incerta sulla soglia di se stessa. Forse solo l’antico amore, oggi ritrovato, può offrire la chiave della gioia senza compromessi. O, invece, sono i compromessi la sola chiave della gioia possibile? Con coraggio Amanda rivela a Tommaso la sua risposta a questa domanda che tutti, prima o poi, ci poniamo. Come una mail inattesa, come un sms che giunge nella notte, come un tema scritto da ragazzi e ritrovato per caso: così la pienezza di un amore passato ci ritorna addosso all’improvviso, quasi a tradimento, con il rischio che tutto, al confronto, impallidisca. E allora bisogna decidere se guardare avanti – dove nulla è certo, ma tutto possibile – o indietro, dove la sirena confortante di una pienezza perduta ci chiama con il suo canto…

La Gamberale ancora non mi convince. Conosciuta grazie ad Avrò cura di te non mi aveva convinta nemmeno allora. La sua scrittura mi sembrava infantile e nemmeno tanto interessante. Anche con L’amore quando c’era non ho trovato niente di interessante. Troviamo Amanda e Tommaso, ex amanti, impegnati in uno scambio epistolare via web.

Amanda, insegnante che sogna di diventare una scrittrice di successo e Tommaso, avvocato molto legato alla famiglia. Entrambi insoddisfatti delle proprie vite, quello che cercano è l’amore. Ma non l’amore attuale bensì quello passato, da qui L’amore quando c’era.

Mi ha ricordato moltissimo Le ho mai raccontato del vento del Nord di Glattauer. E non mi era piaciuto. La storia di Amanda e Tommaso poteva aver delle buone premesse ma ormai i romanzi epistolari son superati e utilizzare le mail per farlo fa perdere tutta la magia che contiene la cara vecchia carta.

Purtroppo lo stile della Gamberale non mi piace. Lo trovo superficiale e insipido. Forse in un romanzo più impegnato riuscirà a trasmettermi qualcosa, ma per il momento per me è un no.

2-rating

#2016bingoreadingchallenge

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: