Lie4me – Professione bugiarda

Lie4me - Professione bugiardaLie4me – Professione bugiarda

Proprio come l’Alice del Paese delle Meraviglie, anche Alice Schiano ha un’irrefrenabile fantasia e decide di sfruttarla per inventarsi un lavoro alternativo. La sua missione è migliorare le vite altrui… una bugia alla volta. Vuoi mollare il tuo fidanzato ma non vuoi farlo di persona per non vivere un’esperienza spiacevole? Vuoi fare bella figura con il capo, sbarazzarti di una rivale, conquistare un collega? Alice è la donna che fa per te! Non c’è nulla che non possa risolvere grazie alla sua parlantina, e non prova mai rimorsi per ciò che fa, perché mentire paga, e bene! I servizi della sua agenzia sono richiestissimi, gli affari vanno alla grande e anche la vita sentimentale scorre liscia come l’olio, forse proprio perché racconta un bel po’ di bugie anche al fidanzato. Finché qualcuno non fa saltare in aria la sua auto. Chi è stato? Alice non intende restare con le mani in mano ad aspettare che la polizia scopra il colpevole. Tanto più che collaborare con l’ispettore Donati, uomo affascinante quanto irritante, potrebbe portare a risvolti inaspettati. In tutti i sensi.

Prima di parlarvi di Lie4me – Professione bugiarda devo fare ammenda. MariaChiara Cabrini, l’autrice, mi ha inviato il suo e-book tantissimo tempo fa ma non trovavo mai tempo e voglia di leggerlo così oggi mi son decisa. Chiedo quindi perdono per il tempo di attesa, sono stata pessima.

Alice Schiano, trentatrè anni (o trentadue non si sa). Professione: accomodatrice di vite. E’ lei la protagonista di Lie4me – Professione bugiarda di Mariachiara Cabrini. Vi starete chiedendo cosa è e cosa fa un’accomodatrice di vite. Per lo più, mente. Ma in realtà aiuta le persone che non sanno uscire o non sanno affrontare una situazione e Alice pare abbia un dono naturale per far sì che ottenga sempre quel che vuole. Alice viene presa di mira da qualcuno che la vuole fare fuori e a lei sia affianca l’ispettore Donati che con i suoi battibecchi con Alice renderà la storia più accattivante di quel che sembra all’inizio. Per Alice niente è impossibile, tutto si può sistemare con una bugia o due.

La trama è inverosimile ma è sicuramente divertente e la scrittura dell’autrice sa farti apprezzare tutti i personaggi coinvolti. Mi spiace un po’ per Edoardo che fa la parte del belloccio intelligente ma troppo troppo ingenuo. Adoro la lingua tagliente di Giulia, soprattutto nelle prime pagine quando ancora non si sa come si svolgerà il resto della storia. E’ una lettura scorrevole e veloce, ma ahimè il genere chick-lit a me non piace proprio.

Per dovere di cronaca riferisco che il tutto si svolge e Milano e l’autrice consiglia di leggere le avventure di Alice ascoltando questa playlist!

#2016bingoreadingchallenge

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: