Qualcosa

Qualcosa - Chiara GamberaleQualcosa

La Principessa Qualcosa di Troppo, fin dalla nascita, rivela di possedere una meravigliosa, ma pericolosa caratteristica: non ha limiti, è esagerata in tutto quello che fa. Si muove troppo, piange troppo, ride troppo e, soprattutto, vuole troppo. Ma, quando sua madre muore, la Principessa si ritrova “un buco al posto del cuore”. Smarrita, prende a vagare per il regno e incontra così il Cavalier Niente che vive da solo in cima a una collina e passa tutto il giorno a “non-fare qualcosa di importante”. Grazie a lui, anche la Principessa scopre il valore del “non-fare”. E del silenzio, dell’immaginazione, della noia: tutto quello da cui era sempre fuggita. Tanto che, dopo avere fatto amicizia con il Cavalier Niente, Qualcosa di Troppo gli si ribella e pur di non fermarsi e di non sentire l’insopportabile “nostalgia di Niente” che la perseguita vive tante, troppe avventure… Fino ad arrivare in un misterioso tempio color pistacchio e capire che “è il puro fatto di stare al mondo la vera avventura”. Chiara Gamberale si concentra sul rischio che corriamo a volere riempire ossessivamente le nostre vite, anziché fare i conti con chi siamo e che cosa vogliamo.

Recensione

Non è semplice recensire l’ultimo libro di Chiara Gamberale. Qualcosa è una favola moderna, una favola per adulti molto simile al Piccolo Principe ma anche diversa. La principessa Qualcosa di troppo deve il suo nome al suo carattere: mangia troppo, piange troppo, gioca troppo, vuole troppo! Alla morte della madre però nel suo cuore si forma un buco che non riesce a colmare, nemmeno con i suoi troppo di tutto. I personaggi che incontra nel suo cammino per riparare questo cuore l’aiuteranno a riparare quel suo cuore malandato.

Sarò sincera. Ero scettica. La Gamberale non mi piace, quel poco che ho letto di suo mi ha annoiata e non volevo assolutamente far la stessa fine di sempre. Qualcosa invece mi ha fatto sorridere ma anche riflettere. Probabilmente rispecchierò il pensiero di molte altre persone ma non credo che questa sia una favola per bambini. Il percorso di crescita e accettazione del dolore di Qualcosa è qualcosa che prima o poi affrontiamo nella nostra vita. Non ha importanza se si tratta di un amico o di un familiare, le avversità e le brutture purtroppo capitano. E prima o poi tocca anche noi.

Mi è piaciuto viaggiare più che attraverso le parole dell’autrice attraverso le illustrazioni di Tuono Pettinato, unico motivo per cui tollero un prezzo così alto per un libricino di poco più di 150 pagine.

Nel complesso ammetto che non è un brutto libro, certo la scrittura della Gamberale ancora non mi convince ma non ho intenzione di leggere altro per il momento. Probabilmente Qualcosa non l’avrei mai preso in considerazione se non “obbligata” da una challenge ma non mi pento di averlo scelto.

E’ una bella storia, una di quelle storie che ti fanno commuovere ma ti fanno anche riflettere su come a volte siamo noi stessi ad autodistruggerci, cercando di riempire i vuoti tenendoci occupati. A volte basterebbe fermarsi e non fare niente, godere di quello che abbiamo e affrontare la situazione, per quanto brutta sia.

In tutte le favole che si rispettino troviamo principi e principesse e il lieto fine che non guasta mai!

#2017readingchallenge


Acquistami: Qualcosa

[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: