Rainbow Book Club | Beautiful cap. 9-16

Rainbow Book Club | Beautiful cap. 9-16

Rainbow Book Club | Beautiful cap. 9-16

Ciao lettori, appuntamento straordinario con il mio blog per recuperare la tappa di ieri! Ne approfitto per ricordarvi che anche martedì 14 l’appuntamento sarà qui sul blog! Dove eravamo rimasti? Ah sì…

… Maisie si è sottoposta ad un delicatissimo quanto rarissimi trapianto facciale che consisteva nel “cucire” intorno a quello che è rimasto del suo viso il viso di un’altra persona. La prima volta che si vede allo specchio infatti fatica a riconoscersi, con un naso più piccolo e un mento più appuntito. Gli occhi, quelli, sono i suoi. La sensibilità è inesistente e non è detto che tornerà mai.

Da questo momento in poi dovrà sottoporsi ad una cura immunosoppressiva affinchè il suo corpo non rigetti il corpo estraneo, una cura che però avrà nel lungo termine tantissimi effetti collaterali. È in questo momento che Maisie apprenderà che non potrà avere mai più figli. Avrà fatto la cosa giusta sottoponendosi ad un’operazione così difficile?

Tornata a casa riprende quello che si potrebbe definire una vita il più normale possibile. Incontra la sua amica Serena e con lei Chirag, dopo mesi di degenza in ospedale. La reazione che hanno i due sono opposte. Serena scruta attentamente ogni nuova parte di faccia di Maisie mentre Chirag sembra non volerci avere a che fare più di tanto. Maisie ancora non sa che, segretamente, Chirag e la madre di Maisie si sono accordati per accompagnare “per mano” la ragazza nella sua nuova vita.

Maisie si sente trattata come una bambina, come un caso umano, come una malata terminale da tenere sotto la cupola di cristallo e nonostante le cure e il disagio che Maisie prova ogni volta che vede riflesso il suo nuovo volto lei dovrà tornare a scuola da lì a breve. Intanto Chirag la porta a mangiare fuori, in un ristorante che lui detesta ma che lei ha sempre apprezzato e farà qui il primo incontro con alcuni compagni di scuola.

Ma di questo ne parleremo martedì… E ora le domande.

Vi sareste mai sottoposte ad un intervento simile? Con le cure immunosoppressive che Maisie deve seguire, la mandereste lo stesso a scuola pur sapendo quanto sia pericoloso per lei? La costringereste a frequentare lo stesso Chirag?

Perchè su questo punto io vorrei far chiarezza. Il fatto che ti vengano soppresse le difese immunitarie, nella realtà, ti costringe a vivere in un regime di disinfezione continua. Ogni piccolo batterio può portarti gravissime conseguenze non potendo tu utilizzare gli anticorpi per difenderti. Quindi mi chiedo se l’autrice abbia utilizzato questa forzatura (o se magari ho io una percezione della cosa diversa) per un fine ultimo che scopriremo alla fine del romanzo, oppure se sia proprio stata una leggerezza.

Con questo concludo e vi ricordo di non perdervi le prossime tappe che troverete nel post fissato in alto nella pagina FB.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: