Rainbow Book Club | Le Assaggiatrici cap. 31-40

Rainbow Book Club | Le Assaggiatrici cap. 31-40

Rainbow Book Club | Le Assaggiatrici cap. 31-40

Buongiorno arcobaleni! Eccoci qua con un riassunto dei capitoli che vanno dal 31 al 40 della lettura di Marzo insieme all’ormai consolidato Rainbow Book Club.

Rosa ci sta raccontando la sua esperienza di assaggiatrice di Hitler e la sua storia con Albert Ziegler. In questi capitoli riusciamo anche a sorridere ma l’idillio dura poco. Veniamo a scoprire una parte del passato di Albert, una confessione quasi. In fondo è solo un uomo, no? I suoi poteri sono limitati e non può esporsi troppo.

Tutto però sembra precipitare quando l’ingenua Leni viene violentata da Hans, il giovane di cui lei si invaghisce. È Elfriede a venire in soccorso a Leni, lei non vuole denunciarlo perché si vergogna e si sente umiliata. Ma per Elfriede è una questione di responsabilità, chi sbaglia deve pagare!

Le attenzioni di Ziegler si spostano quindi sulla donna, una donna tedesca che insieme alle altre assaggiatrici da oltre un anno rischia la vita per salvare quella di Hitler. Peccato che Ziegler venga a scoprire che Elfriede in realtà si chiama Edna ed è… ebrea! Riuscite, arcolbaleni, a immaginare cosa sia successo dopo?

Nemmeno la bomba piazzata per uccidere Hitler serve a qualcosa, si salva ed è deciso a vendicarsi di tutti coloro che hanno preso parte all’attentato. Iniziano così i rastrellamenti e gli interrogatori fino alla notizia che si sapeva da tempo: la disfatta è vicina. Hitler ha perso e non vuole ammetterlo. L’unica cosa da fare, adesso, è scappare.

In questi capitoli le vicende scorrono velocemente sotto i nostri occhi. La storia di Rosa ci mostra un lato della medaglia, quello nascosto, quello che tutti han finto di vedere. Spesso diamo per scontato che la Germania tutta fosse d’accordo a procedere con la guerra, non pensiamo mai a chi è stato costretto a partecipare. Non pensiamo mai a chi invece è restato a casa, genitori mogli e figli, ad aspettare. E spessissimo non sappiamo nemmeno dell’esistenza di queste figure che operano nell’ombra come le assaggiatrici. Donne costrette a rischiare la vita per salvare quella del Fuhrer, senza possibilità di scelta.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: