Resta con me fino all’ultima canzone

Resta con me fino all'ultima canzoneResta con me fino all’ultima canzone

Sembra così facile diventare un’altra. Sembra facile, ma non lo è.

Farsi degli amici non è mai stato semplice per Elise. Per sedici anni è stata ignorata, offesa, ferita. Il bersaglio preferito di scherzi di ogni tipo. Ma adesso ha deciso di voltare pagina e prendere in mano la propria vita. Ecco perché per tutta l’estate ha osservato le ragazze più popolari della scuola: per diventare come loro e iniziare il secondo anno alla grande.  Peccato però che le cose non vadano affatto come previsto. Nessuno sembra accorgersi dei suoi sforzi, ed Elise si ritrova sola. Questa volta è pronta ad arrendersi, certa che per lei la musica non cambierà mai. Ma una notte, durante una passeggiata solitaria per le vie della città, s’imbatte per caso nello Start, un locale underground che suona i brani più belli che abbia mai sentito. E proprio qui, nel posto più stravagante del mondo, in mezzo al più stravagante gruppo di persone che si possa immaginare, Elise trova finalmente quello che ha sempre cercato: la musica giusta, gli amici giusti e forse anche il ragazzo giusto.

Recensione

Resta con me fino all’ultima canzone è un libro non molto nelle mie corde ma questa volta son molto felice di essere uscita dalla mia zona di comfort per esplorare nuove lande. La protagonista è Elisa, una ragazza invisibile per tutti. Lei prova a farsi degli amici ma non riesce. Così decide di trasformarsi, cambiare abbigliamento, pettinatura e atteggiamento ma anche questo tentativo fallisce miseramente. Finchè una notte incontra Vicky e Pippa e da quel momento la sua vita cambia, torna a vivere!

Non era la prima volta che meditavo il suicidio, ma mi era sempre sembrato un gesto così scontato, così tipico della teenager arrabbiata in cerca di attenzioni, che non ero mai passata all’azione.

Resta con fino all’ultima canzone è davvero ben scritto. Elise è vittima di bullismo, le compagne si divertono a deriderla e lei non riesce ad essere se stessa. L’incontro con Vicky e Pippa, nei pressi dello Start però stravolge il pensiero che ha sempre avuto di se stessa e piano piano vediamo Elise risorgere e vivere una vita diversa da quello che ci si potrebbe aspettare.

Vicky e Pippa non potrebbero essere più diverse da Elise ma proprio per questo la vedono con gli occhi di chi non la conosce e forse questo ci fa conoscere un’Elise diversa da quella che lei stessa vuol farci vedere. La vita di un’adolescente non è facile, ci siamo passati in molti e siamo sopravvissuti.

Ma se questi stessi adolescenti ti spingono a gesti estremi per attirare l’attenzione forse qualche problema di fondo c’è. Ed Elise si rende conto presto che non è in famiglia che può trovare l’aiuto di cui ha bisogno. E saranno Vicky, Pippa, il bel Char, Mel e Harry ad aprirle gli occhi.

Avrei potuto provocarmi un’overdose di pillole, ma frugando negli armadietti del bagno ricordai che papà non teneva molte medicine in casa. È fissato con i rimedi olistici, e dubito che sarei andata in overdose di echinacea e irrigazioni nasali.

Elise è sempre stata lì, doveva solo trovare il coraggio di essere se stessa e fare quello che sa fare meglio per poter essere felice. Notevole il repertorio musicale che sciorina con tanta scioltezza e apprezzatissima la playlist allegata a fine romanzo.

Una volta ogni tanto uscire dalla propria zona di comfort è stato davvero molto piacevole!

#2017readingchallenge


Acquistami: Resta con me fino all’ultima canzone

[penci_review]

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: