Review Party – Il guerriero del mare – Omaggio #17

Review Party - Il guerriero del mareIl guerriero del mare

Roma, III secolo a.C. Il primo terribile conflitto con Cartagine è alle porte. Roma è una città-stato ancora arcaica e i suoi abitanti sono fieri e pronti a qualsiasi sacrificio pur di difendere la Repubblica e le loro libertà. Le differenze tra patrizi e plebei però sono manifeste. Piccole angherie o vere e proprie ingiustizie sono all’ordine del giorno. Gaio Lutazio Catulo, nonostante la sua appartenenza al ceto più ricco, è intenzionato a servire la patria con onore e coraggio disinteressato. In poco tempo, grazie alle sue abilità tattiche, riesce a farsi notare dai vertici militari. Ma Gaio Lutazio è anche un avventuriero e uno dei pochi romani ad aver avuto il privilegio di visitare da giovane Cartagine prima che diventasse nemica di Roma. La sua esperienza e le sue conoscenze lo conducono dunque sempre più in alto nella gerarchia. Tornato a Roma, dovrà prestare molta attenzione agli intrighi politici, perché le campagne elettorali, in un periodo così delicato, sono condotte senza esclusione di colpi. Un arrogante rampollo della gens Claudia è infatti disposto a ogni nefandezza e un capopopolo plebeo aspira alla tirannide. Dalla penna di un maestro del romanzo storico, il potente e dettagliato affresco della prima grande sfida combattuta dai romani per la supremazia nel Mediterraneo.

Recensione

Non si giudica un libro dalla copertina. Quante volte l’avete sentito dire? Ecco, tantissime! E per una volta credo che mai detto migliore sia andato bene. La copertina de Il guerriero del mare infatti a me piace tantissimo. E l’accoppiata trama-cover mi ha tratta in inganno.

A raccontarci la sua storia è proprio Gaio Lutazio Catulo, il protagonista di tutta la storia. E inizia da un’infanzia cadenzata da morti improvvise che però cambiano la sua vita in modo radicale. La morte del padre, il rapimento da parte dei cartaginesi, il ritorno a Roma con tutti gli onori. E poi ancora la carriera militare e successivamente quella politica, un matrimonio combinato dove non c’è amore ma solo il dovere, l’invidia e l’ipocrisia.

Tutto questo concentrato in poche meno di cinquecento pagine. La storia di Gaio è molto intensa e ricca di eventi, tanti personaggi affollano la sua vita e incrociano la sua strada. Però a me non ha fatto impazzire. Anzi, mi ha annoiata parecchio.

Ricordando due precetti di un libraio protagonista di un’altra storia letta recentemente sono d’accordo che alcuni libri dovrebbero stare sotto le trecento pagine e che i personaggi da inserire nel primo capitolo dovrebbero essere al massimo cinque personaggi.

Sono un fautore della pace come dovrebbero esserlo tutti gli uomini sensati. Conosco la guerra e i lutti che porta con sé. Purtroppo talvolta si rivela il minore dei mali.

Avendo letto Il guerriero del mare in digitale la prima difficoltà riscontrata è stata quella con l’elenco della terminologia. Ogni volta che un vocabolo tecnico mi si presentava davanti dovevo tornare indietro con il Kindle, cercare la parola e cercare poi di recuperare il punto esatto in cui mi ero fermata. Se volete leggere il romanzo, fatelo in cartaceo!

La seconda difficoltà è stata con i personaggi e i luoghi. Troppi nomi, troppi luoghi tutti insieme. A parte una gran confusione ricordo ben poco. E mi dispiace anche, perchè non è scritto male. Si denota la conoscenza dell’argomento e del personaggio. Si capisce che Giulio Castelli è in grado di scrivere dell’Antica Roma come pochi altri.

Ma questo stile non incontra i miei gusti. Troppi dati storici tutti insieme mi hanno fatto più volte perdere il filo, non capivo chi era alleato di chi e chi invece non lo era più… anche se la storia di base non era affatto male a me è sembrato più come un minestrone di date luoghi e persone (senza sale).

#2017readingchallenge


Acquistami: Il guerriero del mare

[penci_review]


Ringrazio Federica e tutta la casa editrice Newton Compton Editori per l’omaggio e per avermi dato la possibilità di collaborare con voi.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: