Scarlett

scarlettScarlett

Scarlett ha sedici anni e si è appena trasferita a Siena, lasciandosi alle spalle l’estate, la sua migliore amica e un amore che stava per sbocciare… Nella nuova scuola conosce Umberto, che le fa subito la corte, ma Scarlett ha capito che la sua compagna di banco, Caterina, è segretamente innamorata di lui. Cosa scegliere: l’amore o l’amicizia? La risposta arriva al concerto della scuola, quando sul palco sale un ragazzo con gli occhi chiari come il ghiaccio che la cercano in mezzo alla folla. Mikael, il bassista dei Dead Stones, sembra allo stesso tempo attratto e respinto da lei, e Scarlett non può evitare di tuffarsi in quegli occhi magnetici. Ma Mikael è troppo bello e troppo strano per essere vero: solo Umberto sembra conoscere il suo segreto, ma non riesce a mettere in guardia Scarlett… Poi un omicidio inspiegabile, e Scarlett viene aggredita da una spaventosa ombra dagli occhi di fuoco. Chi è veramente Mikael? Il suo angelo salvatore o il demone che la tormenta?

Scarlett – Il bacio del demone

Le lezioni stanno per ricominciare e a Scarlett la cosa non dispiace. Potrà riabbracciare le amiche e mettere fine alle vacanze, che per lei sono state caratterizzate dalla mancanza: Mikael, il suo ragazzo, se n’è dovuto andare per adempiere al proprio compito di Guardiano e ristabilire l’equilibrio tra il mondo degli umani e quello dei Demoni. Durante la festa di fine estate, una ragazza viene trovata morta nella propria tenda, inspiegabilmente vittima di un annegamento. Un Demone antico e potente sembra essersi risvegliato dalle acque e, senza Mikael ad aiutarla, Scarlett può contare solo su Vincent, l’affascinante Mezzo Demone della Vendetta. Ma può davvero fidarsi di lui? E a quale prezzo? Quando Mikael torna, Scarlett gli deve più di una spiegazione, e mentre lui combatte contro il Demone per proteggere gli umani, lei deve lottare per salvare il suo amore.

Scarlett è la seconda saga che leggo di Barbara Baraldi. Striges non mi era dispiaciuta e ammetto che tutto sommato anche Scarlett ha un suo perchè. Premesso che pare ci sia un terzo volume pressochè introvabile se non si acquista l’intera trilogia, si tratta di una storia piuttosto comune.

Scarlett è una ragazza che si trasferisce con la famiglia da Cremona a Siena e dovrà iniziare a breve il suo terzo anno di liceo in una scuola nuova, in una città nuova e deve trovare nuove amiche per sopperire alla mancanza di Manuela e Matteo… qua incontra tutta una serie di personaggi che cambieranno la sua vita.

Mi ritengo fortunata a non aver mai incontrato per la mia strada ragazze come le Laviniane – gruppo di ragazze bellissime e ricchissime. Questa specie in via di estinzione si spera è molto annoiata e si diverte tormentando le Scarlett di turno per il solo gusto di farlo. Potrebbero avere tutti i ragazzi che vogliono ma puntualmente scelgono l’unico ragazzo che interessa a te – non le avrei mai potute sopportare!

La mia sfortuna è non aver mai incontrato ragazze come Genziana e Caterina. Due ragazze dolcissime, che sanno dimostrarti la loro amicizia fin dal primo attimo e che ti restano vicine nonostante le discussioni e le litigate.

Fortuna/sfortuna a non incontrare ragazzi gentili come Umberto o strafighi come Vincent e Mikael. Ok, non ho mai preteso che il più bel ragazzo della scuola, l’inarrivabile, sapesse della mia esistenza. Ma nemmeno passare totalmente inosservata! Tranquille, Scarlett la notano tutti.

Scarlett è una normalissima ragazza, noiosa e che si innamora del secondo ragazzo che incontra. Il loro sarà un amore tormentato perchè se lei è comune come una rapa lui è un mezzo demone. Sì un Guardiano del mondo parallelo… bello e con poteri soprannaturali! E io che mi sarei accontentata di Batman!

Fatto sta che arriva Scarlett a Siena e sconvolge il naturale svolgimento della vita senese. Prima di tutto incontra un bibliotecario eccentrico che nell’arco di due pagine diventa il suo nuovo migliore amico.. e poi muore ammazzato. A lei l’arduo compito di scoprire cosa sia successo ed è così che scopre che il suo amore è un mezzo demone. Di fondo sono una gran romantica e quindi a me queste storie piacciono sempre ma non è niente di diverso da Striges… storia simile, personaggi diversi.

Di tutta la storia mi è piaciuta di più in assoluto la presenza del piccolo Marco. Non riesco nemmeno ad immaginare cosa voglia dire rischiare di perdere il fratellino o la sorellina in un incidente e non poter fare assolutamente niente. Niente, nulla. Non voglio nemmeno pensarci. Il rapporto che si rinnova tra i due fratelli è qualcosa di unico che per me vale più di mille storie fantasy.

Il mio personaggio preferito? Ofelia, ovviamente! Intanto si trasforma in una pantera. Poi è bella. Ma non bella di una bellezza comune. Di una bellezza esasperante. E nessuna Lavinia o nessuna Scarlett potrebbe sostituirla. Non è un personaggio principale per una metà buona del primo libro ma nel secondo diventa un tassello importante della vita di Scarlett e senza di lei rischierà di perdere Mikeal per sempre.

Se vi piacciono gli Young Adult vi consiglio di leggerli entrambi. O la trilogia se volete. Se invece non vi piacciono le storie scontate lasciate perdere.

#2015readingchallenge

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: