Una brava ragazza

Una brava ragazzaUna brava ragazza

Ha seguito la sua vittima per giorni. Sa dove vive, dove lavora e dove va a fare la spesa. Non conosce ancora il colore dei suoi occhi o l’espressione che assume quando ha paura. Ma lo scoprirà. Mia Dennett è figlia di un importante giudice di Chicago, ma ha scelto di condurre una vita semplice, lontana dai quartieri alti e dalla mondanità in cui è cresciuta. Una sera come tante, entra in un bar per incontrare il suo ragazzo ma, all’ennesima buca di lui, Mia si lascia sedurre da un enigmatico sconosciuto dai modi gentili. Colin Thatcher – questo il vero nome del suo affascinante nuovo amico – sembra il tipo ideale con cui concedersi l’avventura di una notte. Peccato che si rivelerà il peggior errore della sua vita: Colin infatti è stato assoldato per rapirla. Ma quando Thatcher, invece di consegnare l’ostaggio, decide di tenere Mia con sé e di nasconderla in un remoto capanno del Minnesota, il piano prende una piega del tutto inaspettata. A Chicago, intanto, la madre di Mia e il detective Gabe Hoffman, incaricato delle indagini, sono disposti a tutto pur di ritrovare la ragazza, ma nessuno può prevedere le conseguenze che un evento tanto traumatico può avere su una famiglia apparentemente perfetta…

Primo romanzo per Mary Kubica. Una brava ragazza ricalca per certi versi un altro romanzo d’esordio, Scomparsa di Chevy Stevens. Ammetto che all’inizio ho trovato moltissime similitudini nella storia.

Una donna viene rapita e tenuta nascosta in un capanno in un posto dimenticato da Dio… beh mentre continuavo la lettura mi son dovuta ricredere. E’ vero, la storia è molto simile, ma parte con due presupposti diversi e nel caso di Una brava ragazza lo si scopre solo nell’ultimo capitolo.

Mi è piaciuta molto la suddivisione dei capitoli. Ognuno era infatti raccontato dal protagonista del momento. Mi sono affezionata ai protagonisti, da Eve a Gabe da Mia a Colin. Certo perchè il ruolo di Colin è secondo me il più importante ma anche questo lo scopriamo solo alla fine del romanzo.

Ambientato negli Stati Uniti e nel periodo natalizio, Una brava ragazza saprà coinvolgervi tanto da catapultarvi in quel momento, quando Mia viene rapita e la famiglia deve affrontare il periodo pre-natalizio nell’angoscia di non ritrovarla.

Un libro ambientato a Natale

#2015readingchallenge

 

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: